Dal mondo

Il buco più grande nello strato di ozono si è chiuso

Il buco più grande nello strato di ozono si è chiuso

Gli scienziati hanno confermato che il buco più grande di sempre nello strato di ozono sopra l'Artico si è chiuso.

Il buco, formatosi all'inizio di quest'anno è stato seguito dagli esperti del servizio di monitoraggio atmosferico (CAMS) di Copernicus e sebbene alcuni abbiano subito pensato che il calo dell'inquinamento causato dalla quarantena possa aver influito in questo evento importantissimo, il CAMS ha affermato che probabilmente non è così, ma è merito di un vortice polare particolarmente forte e “di lunga durata”.

Pertanto, la riduzione dell'inquinamento non ha avuto alcun impatto, anche se rimane un'altra ottima notizia in questo periodo.

Un portavoce del CAMS ha pubblicato su Twitter:

“Il buco dell'Ozono nell'emisfero nord senza precedenti si è finalmente chiuso. Il COVID-19 e i relativi blocchi probabilmente non hanno nulla a che fare con questo avvenimento ma è stato guidato da un vortice polare insolitamente forte e di lunga durata, non correlato quindi ai cambiamenti della qualità dell'aria.”

Coronavirus o meno, questa è l'ennesima notizia per cui ci dimostra che il nostro pianeta pian piano si stia riprendendo e crediamo ci sia solo da essere ottimisti a riguardo. Diteci ovviamente cosa ne sui cambiamenti che nell'ultimo periodo sta avvenendo al nostro pianeta come sempre nei commenti sotto l'articolo.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio