Dal mondo

Condivide sui social il suo rammarico per aver preso il virus a una festa, muore il giorno dopo

Condivide sui social il suo rammarico per aver preso il virus a una festa, muore il giorno dopo

Un uomo dopo aver condiviso il suo rammarico per essere andato a una festa in California dopo aver contratto il coronavirus, è morto il giorno dopo aver pubblicato il post sui social all'età di 51 anni.

Thomas Macias era andato a una festa nella città di Lake Elsinore all'inizio di giugno, non molto tempo dopo ha condiviso su Facebook le sue preoccupazioni per quello che ha fatto e per aver contratto il virus.

L'uomo in seguito è stato ricoverato in ospedale, ma morì poche ore dopo e a un giorno da quel triste post.

Nel suo post su Facebook scriveva:

“Alcuni di voi lo sapranno, ma la maggior parte no. Io... sono uscito un paio di settimane fa e ho contratto il coronavirus. A causa della mia stupidità ho messo a rischio mia madre, le mie sorelle e la salute della mia famiglia. Questa è stata un'esperienza molto dolorosa. Non è uno scherzo. Se devi uscire indossa una mascherina e pratica l'allontanamento sociale. Non fare lo scemo come me.”

Infine il post conclude ringraziando gli amici per il sostegno dato all'uomo, chiudendo con: “Spero che con l'aiuto di Dio potrò sopravvivere a tutto questo”.

Purtroppo però Thomas Macias non ce l'ha fatta e il suo caso sta facendo riflettere in molti sulla pericolosità della situazione, soprattutto in America.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio