Dal mondo

Anti mascherine costretti a scavare tombe di chi è morto di Covid per punizione

Anti mascherine costretti a scavare tombe di chi è morto di Covid per punizione

Accade in Indonesia, un ufficiale locale ha deciso di incaricare alcune persone di aiutare a scavare alcune tombe del posto, dopo che esse si sono rifiutate di indossare la mascherina.

“Ci sono solo tre becchini disponibili al momento, quindi ho pensato di mettere queste 8 persone a lavorare con loro.” Così il politico locale Syuono ha dichiarato alla stampa.

Secondo i rapporti, le persone senza mascherina sono soggette a multe o al servizio comunitario per punizione.

Suyono ha assegnato a ciascuna tomba due persone. Uno ha il compito di scavare la fossa, mentre l'altro depone assi di legno all'interno del buco per sostenere il cadavere.

Il governo indonesiano ha sostanzialmente abbracciato l'idea dell'immunità di gregge dal primo giorno e ha istituito una legge nazionale che impone di indossare mascherine da aprile, ma tale politica è stata rafforzata a luglio dopo che il paese ha registrato un picco di casi e tramite un sondaggio della regione è stato rilevato che il 70% delle persone nella provincia non indossava una mascherina.

Cosa ne pensate? Credete sia giusto arrivare a questo punto? Scrivetecelo tra i commenti sotto l'articolo, siamo curiosi di sapere la vostra a riguardo.

NEWS DAL MONDO

Webradio