Dal mondo

Un adolescente Italiano potrebbe diventare il primo santo “Millenial”

Un adolescente Italiano potrebbe diventare il primo santo “Millenial”

Carlo Acutis, morto di leucemia all'età di 15 anni nel 2006, è destinato a diventare il primo santo millenial al mondo.

Spesso soprannominato “il santo patrono di Internet”, Carlo ha usato le sue impressionanti capacità informatiche per diffondere la sua fede, registrando presunti miracoli online e aiutando a gestire siti per organizzazioni cattoliche.

Sabato 10 ottobre, Carlo è stato beatificato durante una cerimonia presso la basilica di San Francesco ad Assisi, l'ultimo passo prima della santità.

Si ritiene che Carlo sia la persona più giovane della contemporaneità a raggiungere questa fase finale.

Secondo l'Agenzia di stampa cattolica, Carlo è stato eleggibile per la potenziale santità dopo che il Vaticano ha stabilito che aveva miracolosamente salvato la vita di un altro ragazzo.

Secondo la Chiesa, nel 2013, Carlo è stato in grado di guarire un ragazzo brasiliano e curare la sua rara malattia pancreatica.

Durante la cerimonia, il cardinale Vallini, ha elogiato Carlo come un buon esempio di come i giovani possono usare la tecnologia per diffondere la parola del Vangelo.

Si stima che 3.000 persone siano accorse ad Assisi per assistere alla messa, con molti pellegrini dotati di mascherina che guardavano su grandi schermi nelle piazze circostanti.

Affinchè Carlo possa diventare un santo, il Vaticano dovrà ora verificare di aver compiuto un secondo miracolo. Tuttavia, Papa Francesco ha precedentemente rinunciato a questo requisito in determinate occasioni.

NEWS DAL MONDO

Webradio