Dal mondo

Gamer tenuto sotto tiro da un ladro in casa, salvato dalla chat della live!

Gamer tenuto sotto tiro da un ladro in casa, salvato dalla chat della live!

Un gamer brasiliano ha ringraziato i suoi spettatori per aver allertato la polizia dopo essere stato aggredito da un uomo a mano armata durante una live streaming.

Guilherme Menezes stava giocando da casa sua a San Paolo lo scorso 9 ottobre, quando le sue cuffie sono state rimosse e una pistola gli è stata puntata sulla fronte.

Il venticinquenne, conosciuto come “Guixxm”, stava facendo una live in quel momento e uno degli spettatori di Guilherbe che sapeva dove abitava ha immediatamente allertato la polizia.

Nel frattempo, il ragazzo è stato trasferito in un'altra stanza con il resto della sua famiglia, dove c'era un altro malvivente armato di machete.

Il ragazzo alla stampa ha in seguito dichiarato:

“Dato che il gaming è il mio lavoro e vengo pagato, quando sono concentrato sul gioco non mi distraggo. Quindi nel video si può vedere che ho notato l'aggressione solo quando mi ha effettivamente puntato la pistola alla testa. Tanto che ho persino pensato fosse uno scherzo di qualcuno della mia famiglia, ma quando l'ho guardato in faccia, ho capito cosa stava succedendo.”

Per fortuna, la polizia è arrivata prontamente sul posto ed entrambi gli uomini hanno immediatamente tentato la fuga, uno dei quali però è scappato mentre l'altro, il 33enne di cui non è dato sapere il nome, è stato trovato in possesso di una pistola falsa e arrestato.

NEWS DAL MONDO

Webradio