Dal Mondo

Malasanità: operata la gamba sbagliata

Malasanità: operata la gamba sbagliata

Il fatto è accaduto nel 2012, ma solo in questi giorni il responsabile è stato condannato con pena definitiva (seppur sospesa).

Una donna di Palermo malata di tumore e ricoverata alla Medicina dell’ospedale Cervello, si ruppe il femore destro cadendo mentre stava andando in bagno, e venne così trasferita all’Ortopedia di Villa Sofia per essere operata.

L’operazione andò bene, ma al risveglio la signora si trovò non una, bensì due protesi, una alla gamba fratturata e una a quella sana.

Dopo un esposto presentato in forma anonima, la Procura avviò un’indagine per far luce sul fatto, scoprendo non solo che la donna era stata inizialmente operata alla gamba sbagliata, ma che l’allora primario Claudio Castellano falsificò la cartella clinica per tentare di nascondere il terribile errore.

L’uomo, che ormai non ricopre più la carica presso Villa Sofia, fu quindi condannato in primo e in secondo grado a un anno (con pena sospesa) per aver dichiarato il falso, ma egli presentò ricorso per chiedere la non menzione della condanna nel suo certificato penale: recentemente è stato reso noto che la sua richiesta è stata rigettata.

La signora nel frattempo è deceduta a causa del tumore per il quale era in cura, ma per Castellano la condanna e la menzione su certificato penale sono definitive.

NEWS DAL MONDO

Rapito coniglio gigante

Dal Mondo

Rapito coniglio gigante

Si chiama Darius, misura ben 129 cm di lunghezza e nel 2019 è stato dichiarato dal Guinness World ...

Webradio