Dal Mondo

Marijuana: lo stato di New York verso la legalizzazione

Esiste già l'accordo che entrerà in vigore a partire da aprile

Marijuana: lo stato di New York verso la legalizzazione

Dopo anni di tentativi, i legislatori dello stato di New York hanno finalmente trovato un accordo per la liberalizzazione della marijuana ricreativa, visto che quella medica lo era già da tempo.

A detta di molti questo accordo costituirebbe una mera manovra economica, considerando che quello della marijuana è un mercato da circa 4,2 miliardi di dollari e capace di creare migliaia di posti di lavoro, trasformando lo stato in uno dei maggiori player del settore.

In realtà tra gli scopi c’è anche quello di porre fine a un fenomeno tipicamente razzista che vede ispanici e neri arrestati se in possesso di uno spinello, a differenza dei bianchi, totalmente ignorati.

L’accordo, che rientra nella legge di bilancio che sarà presentata il prossimo primo aprile, prevede che tutti i cittadini dello stato di New York possano acquistare legalmente marijuana e crescere delle piante per uso personale, oltre che la creazione di una nuova agenzia di regolamentazione che dovrà concedere tutte le licenze del caso, l’Office of Cannabis Management.

Sulla stessa strada anche il Messico che lo scorso 10 marzo ha approvato la proposta di legge che approverà la legalizzazione della marijuana a scopo ricreativo, nel tentativo di strapparne il commercio dalle mani del narcotraffico.

NEWS DAL MONDO

Webradio