Dal Mondo

Defeca davanti al bar dove gli avevano negato un bicchier d'acqua

... e in Piazza San Pietro la si fa all'aperto

Defeca davanti al bar dove gli avevano negato un bicchier d'acqua

Storie di degrado o, se vogliamo essere più espliciti, vere e proprie storie di... merda.

La prima si svolge a pochi passi da piazza San Pietro, dove è possibile assistere ormai quotidianamente a scene in cui individui di ogni tipo espletano i loro bisogni alla luce del sole: in questo caso si tratta di un uomo che, a braghe calate, defeca sul marciapiede.

La seconda è quella relativa al sessantunenne di Treviso che si è fatto giustizia da solo dopo che gli è stato negato un bicchier d’acqua.

L’uomo, senza fissa dimora, qualche giorno addietro aveva chiesto al titolare di un bar di via Ronchese di poter bere un sorso d’acqua, richiesta respinta con decisione a causa, secondo i testimoni, del suo evidente stato di ubriachezza.

Il sessantunenne non ha protestato, si è allontanato, ma una volta arrivato in prossimità del porticato del bar, si è abbassato i pantaloni e ha iniziato a defecare un po’ ovunque, per poi andarsene.

Non contento l’uomo si è ripresentato due giorni dopo, ha rubato un cartone di vino e con una pesante catena ha colpito più volte al braccio, al fianco, alla schiena e alla guancia uno dei due titolari.

Chiamate le forze dell’ordine, a carico dell'individuo sono risultati  una condanna per truffe online e un processo ancora in attivo per aver perso le staffe durante una visita medica e per il danneggiamento di più di 40 macchine parcheggiate in un quartiere di Treviso.

Ora dovrà rispondere anche di imbrattamento, furto e lesioni aggravate: insomma, è il caso di dire che il sessantunenne si sia perso… in un bicchier d’acqua!

NEWS DAL MONDO

Webradio