Dal Mondo

Chiappa letale: uccide il marito sedendosi sulla sua testa...

... ma lei pesa oltre 100kg

Chiappa letale: uccide il marito sedendocisi sopra

Una lite domestica come tante, purtroppo, in cui si alza un po’ il gomito, il tasso alcolemico si impenna e volano parole e insulti pesanti.

Succede in Russia e la vittima, questa volta, non è una donna, ma un uomo, Aidar, letteralmente soffocato dalle natiche della moglie 45enne di nome Tatyana.

Entrambi ubriachi, i due hanno cominciato a litigare furiosamente, poi, stando alle ricostruzioni del caso, la donna, del peso di oltre 100 kg, si sarebbe seduta sulla faccia del marito che si era steso sul letto.

L’uomo inizialmente ha cercato di spostarla, inutilmente, poi, bloccato dal peso, ha smesso di respirare sotto agli occhi increduli della figlia, che ha chiesto aiuto ai vicini.

Questi, forse abituati alle liti furibonde della coppia, non solo si sono rifiutati di prestare soccorso, ma non hanno nemmeno chiamato le forze dell’ordine o l’ambulanza, compito che è spettato alla ragazzina, ma troppo tardi: l’uomo infatti, nel frattempo, è morto soffocato.

L’autopsia avrebbe rivelato che Aidar è morto per asfissia a causa del blocco del sistema respiratorio; la sua faccia sarebbe stata ritrovata incuneata nel materasso e Tatyana, che ci si era seduta sopra, avrebbe provocato l’arresto respiratorio.

La donna, che ha provato a discolparsi dicendo che ha agito in quel modo nel tentativo di calmare il marito, è stata condannata a 18 mesi di lavori correttivi, ma gli investigatori avrebbero fornito alla Corte nuovi spunti che aggraverebbero ulteriormente la sua posizione processuale, come il fatto che avrebbe detto al malcapitato che si sarebbe alzata dal suo collo se solo lui gli avesse chiesto scusa (cosa impossibile, visto che nemmeno riusciva a respirare).

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio