Dal Mondo

La cacca umana più grande è di un vichingo del IX secolo

La cacca umana più grande è di un vichingo del IX secolo

Esiste un record per ogni cosa, anche per la cacca, e in questo caso lo stronzo umano più grande al mondo mai registrato misura 20 cm di lunghezza, risale al IX secolo, è stato prodotto da un vichingo e ora si trova esposto in un museo, lo York’s Archeological Resource Centre.

Il coprolite è stato scoperto nel Regno Unito nel 1972 dagli archeologi dello York Archaeological Trust che stavano scavando in un’area che presto sarebbe diventata la filiale di una Lloyds Bank.

Nessuno ha ancora capito come abbiano fatto a distinguerlo tra rocce e altri oggetti trovati sotto terra, ma alla fine l’esemplare è stato consegnato in un laboratorio dove è stato sottoposto a diversi test.

A sorprendere sono sicuramente le sue dimensioni, 20cm di lunghezza per 5cm di diametro, e il fatto che è uscito dal corpo del vichingo rimanendo intatto, ma straordinario è anche ciò che conteneva.

L’uomo che lo ha espulso deve aver seguito con ogni probabilità una dieta composta da carne e pane, ma soprattutto era infestato da vermi intestinali, a giudicare dalle diverse centinaia di uova trovate all’interno dello stronzo.

Nel 2003 un insegnante in visita al museo con la sua scolaresca, ha accidentalmente colpito la teca in cui la super merda era contenuta, che, cadendo a terra, si è rotta in tre pezzi, poi ricomposti alacremente dagli esperti che considerano il coprolite alla stregua dei gioielli della corona.

NEWS DAL MONDO

Chiama il figlio HTML

Dal Mondo

Chiama il figlio HTML

Il mondo e la storia sono pieni di nomi di persone buffi, ma bizzarro come quello che uno ...

Scenette tutte

Webradio