Dal Mondo

Lavorare prima delle 10 fa male!

Secondo la scienza è una vera tortura

Lavorare prima delle 10 fa male!

A dirlo non sono gli sfaticati, che pure abbracceranno questa teoria, bensì è la scienza, secondo la quale gli orari imposti dalla società per iniziare la giornata lavorativa non collimerebbero con il nostro orologio biologico.

Insomma, lavorare prima delle 10 del mattino fa male alla salute, alla psiche e anche alla produttività.

Gli scienziati dell’Università di Oxford, Regno Unito, in collaborazione con i colleghi del dipartimento Sleep, Circadian and Memory Neuroscience di una università del Nevada, coordinati dal Paul Kelley, luminare della medicina del sonno, hanno analizzato la tipica giornata lavorativa che prevede l’ingresso negli uffici o nelle aziende indicativamente alle 9 (anche se in realtà sono molti coloro che attaccano addirittura prima delle 8, senza considerare ovviamente i turnisti).

Dalle analisi è emerso che soprattutto per le persone di età inferiore ai 55 anni, questi ritmi fanno perdere circa due ore di sonno, aumentando il rischio di stress, obesità e calo delle difese immunitarie, oltre a provocare demotivazione e disturbi dell’attenzione, della memoria e dell’umore.

Analoghe conclusioni sono quelle emerse per gli studenti, che dovrebbero entrare a scuola alle 10 o addirittura alle 11.

Quindi, secondo questo studio, andrebbe rivisto completamente il modello degli orari lavorativi e scolastici della nostra società, sia per migliorare la produttività che per preservare la salute di tutti.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio