Dal Mondo

Terribile scoperta nella Fossa delle Marianne

Terribile scoperta nella Fossa delle Marianne

Per tanto tempo la Fossa delle Marianne, la depressione oceanica più profonda conosciuta al mondo, è rimasta uno dei luoghi più affascianti e misteriosi del nostro pianeta.

Il primo uomo a raggiungere in solitaria il punto più profondo della Fossa delle Marianne, è stato il regista James Cameron, a bordo del batiscafo Deepsea Challenger, che il 26 marzo 2012 è arrivato a 10.898 metri sotto al livello del mare, e in totale solo 5 spedizioni, inclusa questa, si sono avventurate in questa particolare zona dell’Oceano Pacifico, trovando specie di crostacei sconosciute dai colori vivaci e un pesce lumaca rosa.

Ma un orribile scoperta ha accompagnato l’impresa di Victor Vescovo, miliardario texano con la passione (e i mezzi) per l’esplorazione, nonché l’ultimo umano a essere sceso nella Fossa delle Marianne battendo il record di 10.924 metri di profondità: nessun mostro marino o città perduta di Atlantide, bensì banale, orribile, inaccettabile spazzatura, nello specifico involucri di lecca lecca e una busta di plastica per la spesa.

Con la plastica l’uomo ha raggiunto i luoghi più remoti e profondi del pianeta, e su questo non abbiamo altro da aggiungere.

NEWS DAL MONDO

Webradio