Dal Mondo

Scherzo di Paperino, incubo senza fine per un operaio

Scherzo di Paperino, incubo senza fine per un operaio

Uno scherzo ingenuo e apparentemente innocuo, giusto per farsi due risate, ma il destinatario della burla, non prendendola assolutamente bene, ha trasformato la vita dell’ideatore dello scherzo in un vero inferno.

È il 2013, Fabrizio pensa di abbonare l’amico Stefano, ovviamente a sua insaputa, a Disney 313, la storica rivista dedicata a Paperino e alla sua mitica decappottabile rossa e blu targata 313.

La rivista comincia ad arrivare e dopo poco anche i solleciti di pagamento: Stefano, ignaro che si trattasse di uno scherzo, presenta denuncia contro ignoti.

E per la polizia postale ci vuole davvero un attimo per risalire all’autore dell’attivazione dell’abbonamento, ma Stefano, anziché farsi due risate con Fabrizio, prosegue nella denuncia e non gliela fa passare liscia.

Non potendo permettersi un avvocato nonostante i suoi 3 lavori da operaio, Fabrizio presenta istanza per ottenere il patrocinio gratuito, riuscendo a patteggiare 3 mesi di reclusione (pena sospesa) e 600 euro di risarcimento danni all’ex amico.

Ma non finisce qui.

La Guardia di Finanza effettua dei controlli e scopre che nell’istanza di richiesta di gratuito patrocino, Fabrizio ha omesso uno dei 3 lavori che stava svolgendo; parte così un’altra indagine, quella per falsificazione del certificato, che si conclude con patteggiamento a dieci mesi di reclusione (pena sospesa).

E no, non finisce ancora qui.

Si scopre infatti che Fabrizio non aveva diritto alla condizionale, già sfruttata per il caso dell’abbonamento alla rivista, quindi si ripresenta davanti al Gup patteggiando gli stessi dieci mesi senza condizionale; qui il suo avvocato chiede di tramutare la pena detentiva in lavori pubblici, con richiesta accordata.

Tutto questo è durato 9 anni, è costata un’amicizia, diversi soldi, ma sopratutto molta amarezza.

Alla fine è stato davvero uno scherzo ingenuo, una volta risarcito Stefano avrebbe potuto mettere la parola fine, invece ha deciso di perseguitare l'amico trascinandolo in un ginepraio legale e burocratico infinito.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio