pelozoo

Perché il gatto si offende (ed è solo colpa nostra)

Perché il gatto si offende (ed è solo colpa nostra)

Il gatto, apparentemente imperturbabile e distaccato, spesso si offende e non poco a causa dei nostri comportamenti.

Sul fatto che il gatto sia estremamente permaloso siamo tutti d’accordo, ma ci sono alcune situazioni in cui pare sentirsi non sufficientemente accudito e amato da noi umani, a tal punto da mostrare segni di depressione come l’inappetenza, o di aggressività e disapprovazione.

Ad esempio, tutti sappiamo che il gatto è amante del pulito, basti considerare il tempo che dedica alla pulizia del suo pelo, delle zampe e delle orecchie: allora perché trascurare la sua lettiera?

Se il micio inizia a fare i suoi bisogni in giro per casa, prima di sgridarlo o di preoccuparci, consideriamo l’ipotesi di aver dimenticato un po’ troppo spesso di cambiare la sabbietta alla sua lettiera.

Quando un gatto si sente trascurato non la prende molto bene, attenzione quindi anche alla regolarità dei pasti, alla loro qualità (ci sono gatti che amano cambiare cibo e altri che invece rimangono fedeli a una stessa marca, guai a contraddirli!), al cambio dell’acqua che deve sempre essere fresca e presente, ai giochi che di tanto in tanto vanno integrati o rinnovati e, sicuramente, al tempo che trascorriamo con lui.

Pur rimanendo fuori casa tanto tempo, al nostro rientro ricordiamoci che lui, il peloso, ci ha aspettato una giornata intera e non necessariamente solo per mangiare.

Facciamolo sentire amato anche con gesti e azioni che non mancheranno di rendergli piacevole la vita con noi.

Attenzione inoltre alle sgridate: da buon permaloso non solo si offenderà a morte, ma potrebbe sviluppare ansia qualora il nostro atteggiamento sia particolarmente rigido.

Questo ovviamente non significa concedergli tutto quello che gli passa per la testa, ma è possibile riprenderlo con fermezza e gentilezza (una volta per tutte: il muso cacciato dentro alla sua pipì non va bene, non produce alcun effetto positivo!).

In particolare urla e scapaccioni possono trasformare il nostro bene amato in un essere che ci disprezza (e non avrebbe tutti i torti) e che non manca di dimostrarcelo con pelo arruffato, dispetti, fughe, graffiate, morsi e agguati nella notte.

Se avete intenzione di accogliere in casa un gatto per vessarlo e fargli del male, lasciate perdere in partenza, compratevi un soprammobile!

NEWS DAL MONDO

Webradio