PeloZoo

Tasso goloso in coma etilico

Trovato svenuto e ubriaco per una scorpacciata di fichi

Tasso goloso in coma etilico

Lo hanno creduto morto, ma era solo ubriaco.

Pignoletto (nomen omen) questo il nome che gli è stato attribuito, è un tasso che è stato rinvenuto dal signor Romano Bazzani nelle campagne di Sestola, nel modenese, mentre stava attraversando un campo.

Subito ha pensato fosse morto ma quando si è accorto di qualche lieve movimento, lo ha creduto ferito.

Il signor Romano chiama così immediatamente il Centro Fauna Selvatica Il Pettirosso, che si precipita sul luogo del ritrovamento, carica il povero tasso e lo trasporta nel laboratorio del centro per poter fare una diagnosi.

E lì la sorpresa: il tasso non è ferito, è solo terribilmente ubriaco.

Come è potuto succedere?

Semplice: evidentemente affamato (e pure un po’ goloso) il tasso deve aver fatto una scorpacciata esagerata di fichi maturi che, una volta nel suo stomaco, hanno fermentato a causa della grande quantità di zuccheri.

Insomma, Pignoletto avrebbe anche potuto lasciarci le penne se non fosse stato per il signor Romano.

Rimesso in sesto e passata la sbronza, verrà restituito alla compagna modenese domenica, possibilmente non vicino all’albero di fichi.

NEWS DAL MONDO

Webradio