pelozoo

La suite del gatto: la scatola!

La suite del gatto: la scatola!

Scatole, scatoloni, ceste per la biancheria, valigie, cassetti, vasi da fiori e anfratti dell’armadio: i luoghi dove il gatto ama sonnecchiare sono infiniti e spesso veramente bizzarri.

Ma qual è il motivo di una tale attrazione dei nostri amici felini verso gli spazi confinati?

Stephen Zawistowski, consulente scientifico per la American Society for the Prevention of Cruelty to Animals, ha spiegato che i gatti amano in generale le scatole perché sono animali criptici: insomma, a loro piace nascondersi e aspettare (quando non si addormentano) una eventuale preda.

La scatola è innanzitutto un luogo sicuro e che consente al gatto di sentire tutto ciò che accade al di fuori, senza essere visto e senza correre il rischio di venire attaccato lontano dal suo campo visivo (generalmente da dietro).

E se qualcosa di interessante accade al di fuori di questa tana (che sia un topo o semplicemente il rumore delle crocchette nella ciotola), lui esce improvvisamente con tutti i sensi in allerta.

Le scatole rappresentano ovviamente anche il luogo preferito dove dormire, considerando che in media un gatto dorme fino a 20 ore al giorno; non esiste nessun giocattolo al mondo, per quanto costoso, rumoroso o colorato, più divertente e attrattivo di una scatola, sappiatelo!

Un recente studio condotto invece dalla Università di Utrecht ha messo in evidenza un altro motivo di questo bizzarro comportamento, ovvero il fatto che all’interno di una scatola il gatto riduce lo stress e si occupa della propria privacy.

Lo studio ha messo a confronto due gruppi di gatti provenienti da situazioni disagiate (gattili, rifugi, etc), a cui solo a uno sono state messe a disposizione delle scatole; i gatti che hanno dimostrato una ripresa più rapida ed efficace sono stati ovviamente quelli che hanno beneficiato delle scatole, che si sono rivelate fondamentali per gestire non solo lo stress, ma anche i cambiamenti.

Avete mai portato il vostro gatto dal veterinario, notando che una volta rientrato a casa si è subito rifugiato dentro a un contenitore (anche sottodimensionato)?

Non era impaurito, semplicemente si è ritirato nella sua privatissima stanza di decompressione!

Se analizziamo poi gli altri motivi per cui il gatto ama così tanto la scatola di cartone, scopriamo che questo materiale è un fantastico isolante e considerando che il felino cerca sempre il caldo, è normale che vi si rifugi.

La curiosità è un altro fondamentale fattore: immaginate di essere un gatto e di vedere un involucro con un’apertura.

Cosa ci sarà dentro? Come si starà al suo interno? Mmm e questo profumo che emana? Aspetta che ci entro…

Volete rendere felice il vostro micio? Regalategli una scatola diversa ogni giorno!

NEWS DAL MONDO

Webradio