Pelozoo

Aiuto, il mio cane lecca la pipì!

Aiuto, il mio cane lecca la pipì!

Gli amici cani ci sorprendono non solo con slanci di affetto e fedeltà assoluta, bensì con comportamenti bizzarri e talvolta un po’… disdicevoli, tipo quello di leccare furiosamente la pipì di un altro canide, femminile preferibilmente.

Se vi dovesse capitare per la prima volta, sappiate che non vi è nulla di strano e prima di correre disperati dal veterinario, sappiate anche che il leccare la pipì di altri cani rientra nella cosiddetta comunicazione olfattiva.

Il cane, oltre ad avere 150 cm quadrati di superficie di epitelio olfattivo contro i 2,5 dell’uomo e a godere dai 125 milioni ai 250 milioni di recettori olfattivi rispetto ai 5 milioni dell’uomo, possiede quello che viene definito il paraolfatto, reso possibile dalla presenza dell’organo di Jacobson o organo vomeronasale, situato tra bocca e naso e deputato a trasmettere al cervello tutte le informazioni (dai ferormoni, alle tracce di selvaggina fino addirittura al cancro degli umani).

Presente anche nei rettili e nel cavallo, l’organo di Jacobson funziona con meccanismi ancora poco chiari ma di certo porta a modificazioni del comportamento, come lo stimolo ad accoppiarsi, lo stato di allerta o viceversa quello di rilassamento.

Bene: e tutto questo cosa c’entra con il leccare la pipì altrui?

Se il vostro compagno canide è maschio potrete osservare che, in presenza di una femmina ma talvolta anche di un altro maschio, nel momento in cui uno di questi fa la pipì, lui si precipiterà ad infilarci letteralmente il muso, sbavando e battendo i denti.

Questo comportamento, che si chiama flehmen, è necessario per convogliare tutte le informazioni olfattive dall’organo vomeronasale al cervello per capire se la femmina è in calore o se il nuovo amico maschio è affidabile o meno.

E se invece della pipì, mangia la cacca?

Tranquilli tutti, anche in questo caso, benché decisamente disgustoso, il comportamento è del tutto normale: fatevene una ragione, ai cani la cacca piace, in particolare quella dei cavalli (una leccornia del tutto vegetale) e quella dei gatti (dove i residui, essendo carnivoro, odorano di più di carne).

Ovviamente la coprofagia non deve essere la regola e se lo cogliete con il muso nella… marmellata, è bene distrarlo evitando che arrivi a deglutire il bocconcino, anche perché molto spesso questo può essere infestato da vermi (ricordate comunque che il cane, a cadenza regolare, deve essere sverminato).

Concludendo: pipì e cacca, per motivi diversi, sono particolarmente attrattivi ma non devono allarmarvi più di tanto. Ricordatevene per lo meno ogni volta che il peloso vi inonda di baci:)

NEWS DAL MONDO

Webradio