Dal mondo

Mamma “incontra” la figlia morta grazie alla realtà virtuale

Mamma “incontra” la figlia morta grazie alla realtà virtuale

Una mamma della Corea del Sud ha potuto incontrare la figlia morta, tramite un visore per la realtà virtuale.

Jang Ji-sung è apparsa in un documentario intitolato “I met you” in cui è stato creato un mondo futuristico in VR dove la donna poteva rivedere la sua bambina Nayeon, morta tre anni fa a soli sette anni.

Il documentario è andato in onda in tv e in seguito la clip straziante è stata condivisa su Youtube.

Nel video possiamo vedere la donna indossare il visore VR mentre si trova in una stanza con le pareti verdi quando a un certo punto ci viene mostrato ciò che vede la madre, sconvolta nel rivedere la bambina mentre si precipita verso di lei.

“Dove sei stata mamma, hai pensato a me?”

Queste le parole pronunciate dalla figlia ormai defunta che hanno commosso tutti coloro che hanno potuto assistere a quel momento. La risposta della mamma: “Ti penso tutto il tempo” poco prima di vedere la coppia camminare insieme e sedersi a un tavolo allestito con una torta di compleanno.

Il team ha impiegato otto mesi a lavorare al progetto e ha utilizzato la tecnologia del motion capture per registrare le riprese in modo da dare a Nayeon i movimenti di una bambina vera.

Talvolta la tecnologia riesce a regalare dei momenti indescrivibili come questo e forse non saranno le “auto volanti” che i film ci hanno promesso, ma tutto ciò potrebbe donare ben più emozioni e ricordi a chi ha perso una persona cara e vorrebbe rivederla anche solo un'ultima volta. Cosa ne pensate? Utilizzereste mai questa tecnologia a tale scopo? Ditecelo tra i commenti, siamo interessati a sapere la vostra a riguardo.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio