Dal mondo

Petizione per insegnare la lingua dei segni in tutte le scuole raggiunge quasi 100mila firme

Petizione per insegnare la lingua dei segni in tutte le scuole raggiunge quasi 100mila firme

Jade Kilduff, 18 anni, ha lanciato una raccolta firme circa un mese fa, dopo che il linguaggio dei segni ha trasformato la vita di suo fratello minore.

Christian, quattro anni, ha danni al cervello, paralisi cerebrale e disturbi visivi dopo che alcuni problemi alla nascita gli hanno fatto fare il suo primo respiro 24 minuti dopo essere nato.

Alla famiglia fu detto che non sarebbe mai stato in grado di comunicare.

Tuttavia, Jade non voleva rinunciare a lui, così iniziò a insegnargli la lingua dei segni nella speranza che i due potessero comunicare in quel modo e tutto ciò ha funzionato!

L'adolescente ha affermato sulla petizione su Change.org che l'apprendimento del linguaggio dei segni ha “dato modo di comunicare a Christian”.

“Molte persone quando parlano con Christian devono parlare attraverso di me e ho pensato che fosse ingiusto che mio fratello potesse comunicare solo con me e alcuni dei miei familiari. Ho pensato che se tutti avessero saputo solo un minimo del linguaggio dei segni, avrebbe reso il mondo più inclusivo.

La petizione di Jade al momento ha circa 100.000 firme e ciò potrebbe aiutare centinaia di migliaia di bambini ad usare il linguaggio dei segni o sistemi per favorire la comunicazione.

Pochissime scuola tradizionali insegnano la lingua dei segni nel mondo, qualcosa che secondo Jade deve cambiare poiché “nessuno dovrebbe essere socialmente isolato a causa delle barriere comunicative”.

Nella speranza che un giorno tutte le scuole prendano in considerazione questa lingua da imparare, lasciamo la parola a voi: che ne pensate? Vi siete mai trovati nella situazione di non poter comunicare con qualcuno in mancanza della conoscenza del linguaggio dei segni? Diteci la vostra tra i commenti come sempre.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio