Dal mondo

“Il Coronavirus è una bufala!!!”: complottista muore a 30 anni di Covid 19

“Il Coronavirus è una bufala!!!”: complottista muore a 30 anni di Covid 19

Un paziente che insinuava la teoria della bufala sul Coronavirus è morto all'età di 30 anni in un ospedale in Texas.

L'uomo era convinto che il virus che ha ucciso migliaia di persone in tutto il mondo non fosse reale e aveva partecipato a diversi incontri con altre persone che credevano alla sua stessa teoria.

La dott.ssa Jane Appleby, ha affermato che queste persone si incontravano tra di loro in feste organizzate da qualcuno a cui è stato diagnosticato il Coronavirus per verificare se il virus fosse reale o meno e se qualcuno venisse in caso infettato.

Purtroppo per uno dei complottisti che ha partecipato a questa festa non è andata come sperava e così finì per ammalarsi gravemente, morendo tristemente in ospedale dopo aver contratto il virus mortale.

Il paziente poco prima di morire, ha guardato l'infermiera esclamando: “penso di aver fatto un errore, ho pensato fosse una bufala, ma non lo è.”

Questo è solo uno dei numerosi incidenti accaduto nella contea di Bexar, vicino a San Antonio ma la dottoressa ha scelto di parlare apertamente per tentar di convincere le persone, in particolare i più giovani a non credere alla teoria della bufala, poiché non si è invincibili di fronte al virus.


“Il Coronavirus non discrimina e nessuno di noi è invincibile. Non voglio essere un'allarmista e sto solo cercando di condividere alcuni esempi del mondo reale per aiutare la nostra comunità a rendersi conto che questo virus è molto serio e può diffondersi facilmente.”


Purtroppo è incredibile come ancora oggi a distanza di mesi dall'inizio dell'epidemia mondiale, ci sia ancora chi mette in dubbio la veridicità sul Covid 19! Con la speranza che questo periodo finisca presto, invitiamo tutti seriamente a considerare di prendere tutte le precauzioni possibili contro il virus.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio