Dal Mondo

Chi si è arricchito durante il Covid?

Chi si è arricchito durante il Covid?

Mentre 50 milioni di lavoratori negli Stati Uniti perdevano il lavoro, la ricchezza di 643 persone è cresciuta, durante il Covid (periodo marzo settembre 2020) e solo in USA, per un totale di 845miliardi di dollari.

I Paperoni di tutto il mondo, Italia inclusa, con la pandemia sono diventati ancora più ricchi, con aziende che hanno aumentato il fatturato o addirittura hanno realizzato utili di bilancio, in alcuni casi con profitti addirittura maggiori rispetto all’anno precedente.

Qualche esempio?

Ferrero (quello della Nutella) ha registrato un +7,8% con 12,3 miliardi di euro, la Unipol +23,6% con 905 milioni, il Creval Credito Valtellinese è passata da un utile di 56 milioni del 2019 a uno di 123 milioni nel 2020, Walmart ha venduto per 555miliardi di dollari netti rispetto ai 519.

Da dove derivano queste fortune?

L’impennata dello shopping virtuale (pensiamo a Jeff Bezos con il suo Amazon), l’aumento degli acquisti in tecnologia per lo smart working, consumi alimentari aumentati per effetto del lockdown, investimenti rischiosi effettuati su mercati azionali globali e così via.

Insomma, i ricchi sono diventati più ricchi mentre i poveri non solo sono diventati più poveri, ma sono cresciuti di numero.

L’unico aspetto positivo di questa incredibile sperequazione è che alcuni super ricchi abbiano generosamente donato parte della loro ricchezza a favore della medicina, per sostenere le famiglie bisognose o per premiare i propri dipendenti che, in un periodo così complesso, hanno fatto squadra consentendo di aumentare il business.

NEWS DAL MONDO

Webradio