Dal Mondo

Carro armato sbaglia mira e centra allevamento di polli

Carro armato sbaglia mira e centra allevamento di polli

No, non è Lercio e succede proprio in Italia, in Friuli, a Pordenone, dove era in corso una esercitazione di tiro in un poligono sul torrente Cellina.

Un carro armato ha sbagliato mira e ha centrato in pieno un allevamento di polli di Vivaro, frazione poco distante; a causa dello scoppio e del crollo di una parete del capannone che li ospitava, sono morti numerosi animali.

La procura di Pordenone ha immediatamente aperto una inchiesta e i carri armati, che pare fossero almeno 4 quelli impegnati nell’esercitazione di tiro, sono stati posti sotto sequestro.

I titolari dell’allevamento quando si sono accorti del disastro non sono riusciti inizialmente a darsi una spiegazione: del resto, come immaginare che la causa del crollo fosse imputabile niente meno che a un carro armato?

Sono stati i Carabinieri di Spilambergo, intervenuti su richiesta dei titolari dell’allevamento, a collegare l’incidente all’esercitazione che ha visto impegnati in notturna i militari della Brigata Pozzuolo del Friuli insieme a quelli del Genova Cavalleria e ai Lagunari di Venezia.

I militari non si sarebbero accorti dell’errore poiché il colpo non ha innescato alcun incendio, ma dovranno rispondere in ogni caso alle domande degli inquirenti, chiarendo il perché uno dei carri armati avrebbe sparato in direzione del centro abitato, dove è situato l’allevamento, e non verso l’area tiri dedicata, che si trova esattamente all’opposto.

NEWS DAL MONDO

Webradio