Dal Mondo

Febbre e tosse: aveva un preservativo nei polmoni da mesi

Febbre e tosse: aveva un preservativo nei polmoni da mesi

Una donna di 27 anni che lamentava tosse e febbre, per mesi è stata curata con farmaci anti tubercolosi, con risultati pessimi: non solo i sintomi non passavano, ma tendevano ad aumentare.

La donna si era presentata in ospedale dopo 4 mesi di sofferenze e accusando un muco denso, dopo aver seguito una terapia di antibiotici e di farmaci anti tubercolosi con scarso risultato.

I medici dell’ospedale, dopo averla sottoposta a un test che ha permesso di accertare la negatività alla tubercolosi, hanno optato per sottoporla a un attento esame del torace e a una radiografia, esami che hanno permesso di individuare una lesione al lobo destro dei polmoni.

In realtà i medici hanno descritto proprio quella lesione come una sorta di borsa rovesciata, adagiata nel bronco.

Una volta rimosso il misterioso oggetto, non è rimasto che constatarne la reale natura: un preservativo.

La donna ha ammesso insieme al marito di aver avuto un episodio di sesso durante il quale il preservativo si era come allentato, e che proprio in quell’occasione la signora ricorda di aver tossito o starnutito.

Ma come esattamente sia finito nella cavità pleurica non è chiaro, visto che è molto improbabile che il preservativo sia stato letteralmente inalato.

NEWS DAL MONDO

Webradio