Dal Mondo

Bevono alcol al metanolo per guarire dal Covid

Ma muoiono in 100 e in 262 finiscono intossicati

Bevono alcol al metanolo per guarire dal Covid

Avevano creduto che quella bevanda potesse davvero guarirli dal Covid e avesse un potere disinfettante, ma 100 persone della Repubblica Dominicana sono morte, mentre altre 262 sono finite in ospedale intossicate.

Il Clerén sarebbe il nome del distillato di canna molto economico e simile al rum, responsabile della tragedia: la sua produzione è artigianale e ovviamente clandestina, visto che già il Governo aveva dichiarato la bevanda non adatta al consumo umano, ma la cosa più drammatica è che, dopo le opportune analisi, è risultata composta per il 50% da metanolo.

Complice il lockdown, il suo consumo è cresciuto esponenzialmente (nel 2020 aveva già causato la morte di oltre 300 persone) e le autorità hanno deciso di intervenire in tutti gli stabilimenti che stanno vendendo irregolarmente il Clerén, anche se pare che il metanolo sia stato ritrovato anche in altre bevande, tra cui un rum di marca venduto nelle città settentrionali e un mojito alla frutta venduta alla periferia di Haina.

Gli esperti sottolineano che al di là della credenza del potere guaritore dell'alcol, il fenomeno è legato a situazioni di degrado e di povertà che la pandemia ha esasperato non solo nella Repubblica Dominicana, ma in tutto il mondo, dove il consumo di bevande alcoliche ha raggiunto i massimi storici.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio