Dal Mondo

Figli maleducati? Puniti i genitori

Proposta di legge shock in Cina

Figli maleducati? Puniti i genitori

Bambini maleducati che crescendo possono diventare potenziali criminali? Adolescenti ribelli destinati a macchiarsi di reati?

Saranno i genitori a essere puniti, almeno secondo la bozza di un documento proposta di legge, che ha per obiettivo quello di promuovere l’educazione familiare in Cina.

Il Parlamento cinese potrebbe infatti approvare una serie di norme che, ritenendo i genitori i principali responsabili dei comportamenti maleducati e irrispettosi dei rispettivi figli, stabilirebbero ad esempio l’obbligo di organizzare adeguatamente il tempo dei minori, suddividendolo meticolosamente tra studio, riposo, ricreazione ed esercizio fisico, allontanando la dipendenza da internet.

Si tratterebbe di un programma di orientamento sull’educazione familiare, ha affermato Zang Tiewei, un portavoce della Commissione Affari Legislativi del Comitato Permanente dell’Assemblea Nazionale del Popolo, che intende sedare sul nascere tutti quegli atteggiamenti considerati embrionali rispetto una futura “carriera” da malviventi.

Nel complesso Pechino sembra seriamente intenzionata a indicare alle nuove generazioni una via corretta da seguire, come dimostrato anche dalla legge approvata lo scorso mese per contrastare la dipendenza dai videogiochi e dai giochi online; in base al disegno di legge, i minori possono giocare solo un’ora al giorno, dalle 20 alle 21, ma solo dal venerdì alla domenica e per un massimo di 3 ore settimanali.

NEWS DAL MONDO

Webradio