Dal Mondo

Twitter e Musk, un affare da 44miliardi di dollari

Twitter e Musk, un affare da 44miliardi di dollari

Elon Musk ha fatto la sua offerta e pare per il Consiglio di Amministrazione del social Twitter l’abbia accettata: del resto 54,2 dollari ad azione per un totale di 44 miliardi di dollari è qualcosa di poco negoziabile.

Quindi, al momento del completamento della transazione, il social che cinguetta diventerà una società privata interamente controllata dalla persona più ricca del mondo; nel frattempo le azioni di Twitter sono già salite di circa il 6%.

Le prime dichiarazioni di Musk hanno avuto per oggetto la libertà di parola, considerata fondamento di una democrazia funzionante, e Twitter rappresenta la piazza digitale dove si discutono questioni vitali per il futuro dell’umanità.

Tutta l’operazione dovrebbe chiudersi entro quest’anno e la transazione di per sé non sembra dover incontrare difficoltà dal punto di vista antitrust e regolamentare; Joe Biden, in ogni caso, ha dichiarato di sentirsi preoccupato in generale dal potere dei social media, al di là di chi è alla loro guida.

Cosa succederà effettivamente una volta che Musk sarà alla guida di Twitter?

C’è chi ipotizza già cambiamenti radicali e rivoluzionari, il che non stupirebbe pensando ai vari progetti Tesla, Space X, The Boring Company e Neuralink.

Rimane la questione dell'esorbitante cifra: cosa si sarebbe potuto fare con 44miliardi di dollari, anziché acquistare Twitter?

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio