Dal mondo

Risponde “Ok” con un emoji al capo: licenziato in tronco!

Risponde “Ok” con un emoji al capo: licenziato in tronco!

In Cina un impiegato ha dovuto fare i conti con il proprio capo, dopo aver risposto con l'emoji che mostra il segno “Ok” con la mano al suo capo che, offeso lo licenzia in tronco.

In uno scambio di messaggi in un gruppo di WeChat (una nota app di messaggistica), il dipendente alla richiesta del capo di inviare alcuni documenti della riunione svolta poco prima, risponde con un semplice “Ok” con un'Emoji.

La risposta del capo, un manager che gestisce un bar a Changsha, è stata decisamente severa e all'emoji seguì il messaggio:

“Dovresti usare del testo per rispondere al messaggio se lo hai ricevuto, non conosci le regole?”

Poco dopo, l'uomo ha chiesto immediatamente le dimissioni del dipendente per non aver seguito questa regola, seppur l'uomo lavorava per anni al Bar in gestione del capo severo e irremovibile.

Gli screenshot della chat pubblicati sul sito cinese Weibo hanno poi fatto il giro del web dove si moltiplicano i messaggi a sostegno dell'uomo che, per molti, è stato licenziato ingiustamente!

Avreste mai pensato che un emoji possa costare il posto di lavoro? I vostri capi hanno mai reagito così male a una semplice “faccina” o “gesto”? Cosa pensate di tutta questa storia? Come sempre, vi ricordiamo di lasciare una vostra opinione a riguardo nei commenti... Emoji comprese!

NEWS DAL MONDO

Webradio