pelozoo

Puliamo le orecchie!

Puliamo le orecchie!

Lunghe, corte, all’insù, all’ingiù, asimmetriche, pelose, nude, chi più ne ha, più ne metta: le orecchie del cane sono irresistibili ma spesso noi umani dimentichiamo la cosa più importante, ovvero pulirle!

Una regolare pulizia delle orecchie del nostro peloso, che a lui piaccia o meno, è fondamentale per evitare problemi di lunga risoluzione e di forte dolore, come le otiti, i tappi di cerume, infestazioni da acari, infiammazioni di diversa gravità.

Partiamo con il presupposto che il cerume, fisiologicamente prodotto dal cane come da noi umani, ha una sua funzione, che è quella di catturare depositi di sporcizia come cellule morte, peli e sporco, per non farli arrivare ai timpani.

Ma spesso il cerume non esce da solo lungo il canale uditivo e si accumula procurando dolorose infiammazioni che riscontrerete quando il cane comincia a scuotere la testa o a grattarsi furiosamente le orecchie, che in poco tempo diventeranno gonfie o rosse.

Se poi il peloso in questione è abituato a scorrazzare e rotolarsi in prati, nel fango o nella sabbia, ecco che il nostro intervento deve essere tempestivo.

In generale noi dobbiamo osservare attentamente le orecchie del nostro cane, ispezionandone l’esterno e l’interno per scovare eventuali lesioni, corpi estranei, irritazioni, e per constatare che lo sporco e il cerume non siano maleodoranti (segnale che potrebbe esserci una infestazione di parassiti e che ci deve far volare dal veterinario).

Se tutto appare normale, dotiamoci di una soluzione detergente delicata, di quelle che si trovano nei negozi specializzati per la cura degli animali, che introdurremo nel condotto uditivo con estrema accortezza, massaggiando per consentire che agisca (si massaggia la base dell’orecchio).

Lo sporco e il cerume verranno sciolti e dovranno essere rimossi con l’aiuto di salviettine morbide o cotone idrofilo: non usate mai, mai, mai i cottonfioc! Oltre a spingere verso il timpano lo sporco e il cerume, possono provocare ferite nel caso il cane improvvisamente si dovesse muovere durante l’esecuzione di questa procedura.

Non preoccupatevi se un po’ di soluzione mista a sporcizia rimane all’interno dell’orecchio: ci penserà il peloso, scuotendo la testa, a liberarsene.

Ovviamente se mostra dolore o se voi doveste scorgere un oggetto estraneo come ad esempio la temibile spiga di grano, correte anche in questo caso dal veterinario.

Infine l’ultimo consiglio: se potete, abituate il vostro peloso fin da piccolo a essere manipolato nelle zone più noiose e quindi non solo le orecchie, ma anche i denti, le zampe e i genitali.

In futuro tutto questo vi sarà utile!

NEWS DAL MONDO

Webradio