pelozoo

Piacere, annusami… il sedere!

Piacere, annusami… il sedere!

No, non è il titolo di una canzone sconcia, bensì è l’immaginario fumetto che apparirebbe sulla testa del nostro cane quando, al parco o in passeggiata, incontra un suo simile e desidera fare conoscenza.

Il biglietto da visita del cane è, rullo di tamburi, il sedere.

Non avete mai sentito un esperto cinofilo o un addestratore dire che se due cani si annusano il sedere, è fatta?

Il cane innanzitutto “vede” con il naso: poco importa che il suo simile sia alto, biondo e con gli occhi azzurri, per intenderci, ma è fondamentale, per capire che tipo è, se è felice oppure no, se mangia bene o spazzatura e di che umore è in quel momento, annusare alcune parti del suo corpo, il sedere al primo posto.

Il tartufo del peloso, come uno scanner da check in dell’aeroporto, passa in rassegna orecchie, bocca, genitali, per poi soffermarsi sull’ano, proprio lì, sotto alla coda, che il peloso sconosciuto, per mostrare le sue buone intenzioni, ha la cortesia di sollevare per facilitare questa operazione.

Queste sono in buona sostanza le aree del cane da cui vengono secreti i feromoni, ovvero sostanze chimiche prodotte in quantità e tipologie diverse a seconda di un particolare stato emotivo, come la rabbia, lo stress, la paura e l’eccitazione sessuale.

Nell’ano del cane questi feromoni sono più numerosi che altrove ed è per questo che vi si sofferma più che altrove; il vero problema, quello che dovrebbe farci correre ai ripari, è quando il nostro peloso o quello che incontriamo, si rifiuta di… presentare il proprio biglietto da visita all’altro.

Diffidenza, antipatia o motivi del tutto a noi sconosciuti, mettono il peloso sul chi va là, lo costringono a chiudere tutti i boccaporti, a mettere i remi in barca, insomma a diventare più chiuso di Fort Knox.

Questo delicato momento potrebbe essere potenzialmente l’innesco di una zuffa o di un chiarimento di idee non troppo garbato, quindi, nel caso, è bene separare immediatamente ma con tranquillità i due quadrupedi, salutarsi da lontano e addio.

Esiste un altra variante di questo bizzarro (per noi umani) comportamento e che proprio a noi è rivolto: vi è mai capitato che il cane cercasse di annusare le vostre parti intime?

Niente di strano o di morboso anche in questo caso, semplicemente il peloso ha captato un odore insolito e, incuriosito, cerca di “leggerlo” meglio.

Questo accade se avete appena avuto un rapporto sessuale (e quindi vi scoprono subito!), se una donna ha il ciclo, oppure se ha partorito da poco e sta allattando e soprattutto se sta ovulando (insomma, il cane è anche un ottimo tester di fertilità!).

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio