pelozoo

Dimmi come dormi e ti dirò che bau sei!

Dimmi come dormi e ti dirò che bau sei!

Buffi, divertenti, dolcissimi e pure un po’ strani: i nostri cani quando dormono ci regalano pose esilaranti assolutamente da immortalare.

Il cane, se è rilassato, a pancia piena e magari esausto per avere tanto giocato, si abbandona tra le braccia di Morfeo senza alcun contegno, preferibilmente a pancia in su, mostrando tutte le sue grazie senza vergogna e russando pesantemente.

Questa è la posizione del cane a suo agio, sicuro di sé e del contesto in cui si trova: se il vostro cane dorme così, allora potete dormire sonni tranquilli anche voi (se il troppo russare ve lo permette!).

Di poco inferiore per livello di tranquillità e di sicurezza, è la posizione sul fianco, con le zampe abbandonate una sull’altra o flesse all’altezza dei polsi come quando era cucciolo, la testa appoggiata su un cuscino o al bracciolo del divano: il cane può russare o addirittura scalciare, simulare una corsa, scodinzolare. È un sonno profondo, appagante, che spinge anche noi umani a rilassarci e a dormire.

Una posizione classica per dormire è anche quella raggomitolata: il cane in questo caso gira su sé stesso prima di trovare la giusta posizione, infila la testa tra le zampe flesse e chiude il tutto con la coda.

Il freddo, la timidezza, il desiderio di isolarsi dall’ambiente circostante, portano a questa tipica posizione, che decisamente non è eseguibile dai cani con zampe corte e cassa toracica pronunciata.

Il cane infine che dorme a pancia in giù, con le zampe anteriori distese e, talvolta, anche quelle posteriori, in realtà non sta proprio dormendo, bensì si sta riposando, o è a cuccia in attesa di ricevere l’ok per uscire o per la pappa: insomma, è in stand-by!

I cani amano “pisolare”, passano molto del loro tempo, soprattutto da adulti, a riposarsi da fatiche immaginarie, e il loro sonno, se sono rilassati, è molto tranquillo e profondo.

Se vengono abituati fin da cuccioli e soprattutto se sono gli unici in casa, amano dormire con un pupazzo o un oggetto a loro molto caro (potrebbe essere anche un vostro calzino o una vostra ciabatta!), e per alcuni soggetti a pelo raso in inverno si consiglia sempre una coperta aggiuntiva (qualcuno mette il pigiamino, come ad esempio i levrieri e i segugi).

Insomma, non svegliate il can che dorme, godete le sue buffe pose e se potete… imitatelo, perché non esiste una buona giornata senza una buona nottata!

NEWS DAL MONDO

Webradio