pelozoo

Give me five!

Give me five!

Qual è l’esercizio più semplice da insegnare al cane? Indubbiamente il dare la zampa, che può diventare anche un simpatico give me five per quei cani a zampa corta che tendono, anziché appoggiarvela sulla mano, a tenerla distesa verso l’alto, proprio come se… battessero il cinque!

Perché tutti i cani, bene o male, imparano fin da subito a darvi la zampa?

Semplice, perché lo sanno già fare e lo imparano da soli non appena vengono al mondo!

I cuccioli, istintivamente, per favorire la fuoriuscita del latte dalle mammelle della mamma iniziano a premerle pigiando con le zampette; questo movimento, associato alla soddisfazione di un bisogno primario, non solo rimane come primo segnale di richiesta di qualcosa, ma si consolida come vero e proprio strumento di comunicazione.

Non a caso molti cagnolini sotto l’anno di età che sono chiusi in canile, non appena vedono un umano avvicinarsi cosa fanno? Pigiano con la zampa sulla barriera che li divide da una potenziale famiglia.

In seguito noteremo sicuramente come il nostro cane quando vuole chiamarci o attirare la nostra attenzione fa tre cose fondamentali: abbaiare, strofinarci la testa sulle gambe e darci una zampata (spesso nemmeno così delicata e a volte anche nel vuoto, come se facesse ciao ciao).

Il nostro intervento nel chiedergli la zampa e premiarlo, non fa che confermargli la bontà di quel gesto (che ripeterà fino alla fine dei suoi giorni): dare la zampa è sempre sinonimo di richiesta, unito a uno spirito gioviale e molto collaborativo.

Da non confondere, attenzione, con il sollevare la zampa mantenendola arretrata rispetto al busto, che è invece un segnale di insicurezza, di timore o di perplessità (in genere il cane alza la zampa quando fiuta un odore a lui sconosciuto o quando sente un rumore senza vederne la fonte, e così via).

Quindi, cari umani, non illudetevi: non avete insegnato (e non insegnate) nulla al vostro peloso che lui non sappia già fare!

NEWS DAL MONDO

Webradio