PeloZoo

Fanno cremare il gatto ma era quello sbagliato

Fanno cremare il gatto ma era quello sbagliato

Frankie è un gatto soriano di 16 anni che il 19 maggio fa perdere le proprie tracce, gettando i proprietari nella disperazione; data l’età, i suoi umani pensano subito al peggio e in effetti, dopo varie ricerche, trovano il micio lungo la vicina autostrada, privo di vita.

Recuperato, si decide per la cremazione, per poi spargere le ceneri al vicino cimitero degli animali, affinché possa essere per sempre libero.

Ma Frankie, come se nulla fosse, dopo qualche giorno si presenta a casa, sano come un pesce e senza alcun problema.

Il gatto trovato morto, pianto, cremato e disperso nel cimitero non era evidentemente lui, solo ci assomigliava tanto.

Dove sia sparito e per quale motivo non si saprà mai, di certo però non è toccata a lui quella brutta fine in autostrada.

I gatti sono soliti ritirarsi in solitudine quando si avvicina il momento della morte, nascondendosi e attendendo la fine in silenzio, ma in questo specifico caso il buon Frankie ha semplicemente trovato di meglio da fare, per poi decidere di tornare a casa dai suoi umani una volta finito il divertimento.

Vi è mai successo di perdere il vostro micio e di trovarlo morto, scoprendo con grande sollievo che non era lui?

NEWS DAL MONDO

Webradio