Dal Mondo

Da ubriachi si sogna di più?

Da ubriachi si sogna di più?

Perché da ubriachi si fanno sogni molto vividi e bizzarri?

L’azienda Otty che produce materassi, ha condotto un’inchiesta che ha poi pubblicato su The Sun, dove spiega che quando ci si addormenta dopo una serata passata ad alzare il gomito, la qualità del sonno diminuisce notevolmente, nonostante si abbia la sensazione di dormire meglio e di sognare tanto.

Quello che accade è che si crolla proprio mentre si ha nel sangue una notevole quantità di alcol, che una volta che va diminuendo, provoca un sonno sempre più superficiale, con frequenti risvegli (e quindi molto disturbato).

È quindi normale che quando si entra nella fase REM, lo stadio in cui si sogna, vi siano più probabilità di ricordare dettagliatamente le immagini oniriche, caratterizzate, a causa dell’alcol, da colori più vivaci, sensazioni spesso estreme, fino a veri e propri incubi.

Nel caso poi la bevuta si dovuta a un problema emotivo, il nostro cervello riproporrà in sogno la causa di eventuali dispiaceri, amplificandola fino all'ossessione.

Al risveglio, oltre al classico mal di testa, nausea e alito pesante, avremo pesanti occhiaie, dovute alla dilatazione dei vasi sanguigni, tremore diffuso, per l’aumento della tensione muscolare, e una sensazione di disagio diffusa: insomma, il post sbornia è sempre la parte peggiore di una seratona!

NEWS DAL MONDO

Se mi paghi, ti contagio

Dal Mondo

Se mi paghi, ti contagio

Non c’è limite alla follia. Le ultime news arrivano sull’argomento del secolo, il Covid, e avvisano ...

Webradio