pelozoo

Cani che non dormono

Cani che non dormono

Che ci siano cani che ronfano beatamente tutto il giorno, non è un fatto che turbi particolarmente gli umani, ma quando il peloso rimane sveglio notti intere e addirittura mostra segni di irrequietezza, allora la faccenda si complica.

Il cane, soprattutto da una certa età in poi, riesce a raggiungere un monte ore giornaliero di sonno pari a quello del gatto (parliamo di 12-14 ore), ed è quindi normale notare quando è improvvisamente più attivo, soprattutto di notte, dal momento che, a differenza del gatto, non è un animale crepuscolare.

L’insonnia che colpisce il cane ha quasi sempre una causa ben precisa e facilmente individuabile: basta prestare un po’ di attenzione e osservare il contesto in cui il peloso si muove.

Partiamo ad esempio dall’attività fisica: ultimamente fate fare meno movimento al quadrupede? Una possibile causa di insonnia è infatti la sedentarietà che, anche in un cane che fa poco movimento, è sempre negativa.

Se a questa aggiungiamo anche le noia, il gioco è fatto: il sonno salta.

Esistono poi cause prettamente fisiche, come dolori a noi sconosciuti (perché certo il peloso si guarderà bene dal venirci a “raccontare” cosa gli fa male): ci sono tipi di artrosi che provocano disagi notevoli e quindi è bene fare un check up, in caso di insonnia, per escluderle o, nel caso, porvi rimedio.

Altra causa della mancanza di sonno può essere la digestione, proprio come accade a noi umani: avete cambiato la dieta del vostro cane? Eccedete in cibo che arriva dalla tavola e quindi potenzialmente poco digeribile per il peloso? Qui il problema si risolve veramente nell’immediato.

Infine ci sono problemi psicologici: avete cambiato casa? Avete cambiato qualcosa nella routine quotidiana? È arrivato un nuovo membro in famiglia?

Ricordate che i cani sono abitudinari e rompere, anche con un piccolo dettaglio, la loro routine, potrebbe significare ritrovarsi con un peloso irritato, nervoso, inappetente o improvvisamente molto vorace e… insonne!

In questo ultimo caso occorrono pazienza, tempo e rinforzi positivi: un nuovo pupazzo, una cuccia più morbida, un premietto in cibo (rigorosamente per cani) prima di andare a nanna, e tutto tornerà normale.

Inutile dire inoltre che anche i cani, come noi, sono disturbati dal troppo rumore, che può mantenerli sempre in allerta e rendere difficile il riposo.

Insomma, qualche accortezza e il vostro peloso tornerà a dormire sonni beati.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio