Pelozoo

Conoscete i gatti di Van?

Conoscete i gatti di Van?

Completamente bianchi o con alcune macchie solo su testa e coda, e con gli occhi diversi uno dall’altro o entrambi ambrati: sono i gatti di Van, una varietà ben specifica che prende il nome dalla regione dove sono originari, ovvero il lago di Van, in Turchia orientale.

Questo particolare gatto è conosciuto, oltre che per il diverso colore degli occhi, anche per una caratteristica che generalmente non è propria dei felini, ovvero quella di essere abili nuotatori.

Molto intelligente e abilissimo comunicatore, il gatto di Van è così vivace che è consigliabile mettergli a disposizione molti giochi, al fine di non trovarsi la casa distrutta, ed è fortemente sconsigliato per le persone anziane, a causa di un temperamento molto energico.

Il gatto di Van è estremamente affettuoso con tutti i membri della sua famiglia, cani inclusi, ai quali riserva coccole e attenzioni, ma non ama le intrusioni improvvise, quindi è bene prestare molta attenzione se è in arrivo un bebè o se sono in visita alcuni ospiti.

Essendo una delle razze più antiche al mondo, le sue origine sono avvolte da leggende che lo vogliono addirittura presente sull’Arca di Noè durante il diluvio universale, da dove si sarebbe tuffato per raggiungere la riva in prossimità della Turchia una volta che le acque cominciarono ad abbassarsi.

Ottimo saltatore e grande esperto di fughe, il gatto di Van va tenuto sempre sotto stretta sorveglianza o lasciato in luoghi più che sicuri, possibilmente con una piccola piscina, dove ama trascorrere buona parte delle sue lunghe e pienissime giornate.

NEWS DAL MONDO

Webradio