PeloZoo

Non urlate al cane!

Non urlate al cane!

Un dispetto, una disobbedienza o semplicemente un po’ di nervosismo da parte nostra, e ci si rivolge al cane urlando: sarà capitato a tutti, ma non per questo è un comportamento da ripetere.

L’udito del cane è molto sensibile, percepisce ogni rumore e in maniera amplificata, immaginiamoci le urla!

Può eccitarsi, agitarsi o semplicemente spaventarsi: è nostro dovere salvaguardare il nostro peloso da eventuali disagi e tra le prime cose da sapere c’è proprio questa di non urlare mai con lui o rivolti a lui.

I cuccioli soprattutto possono avere paura e crescere insicuri e fobici, mentre i cani già adulti potrebbero mal interpretare il tono di voce elevato: ad esempio, in caso di litigio tra cani, se noi intervenissimo urlando, non faremmo che avvallare il suo atteggiamento, comportandoci esattamente come lui.

L’insegnamento ai cuccioli deve essere impartito con un tono di voce normale, usando poche parole brevi, affinché sia più facile per lui associarle a un determinato ordine o comportamento: alla fine è solo ed esclusivamente un discorso di comunicazione.

Un cane traumatizzato che ha paura di tutto, potrebbe aumentare le proprie paure in caso noi iniziassimo a rivolgerci a lui urlando o alzando di molto la voce: ogni tipo di approccio, e in particolare modo l’addestramento, devono avvenire mettendo il peloso in uno stato di rilassata attenzione.

L’obbedienza sarà il risultato del rispetto che avremo saputo ottenere parlando il suo linguaggio, trattandolo con garbo e autorevolezza e mettendo sempre in atto il meccanismo del rinforzo positivo, ovvero del premio quando fa bene e non della punizione quando fa male.

Questo non significa che non dobbiamo insegnargli, ad esempio, il NO, che anzi è uno dei primi insegnamenti: dosato con decisione e pacatezza, in una scala da 1 a 10 (dove 1 è quasi un sussurro e 10 assume un tono molto più serio e deciso), il no può anche salvargli la vita (pensiamo a eventi tipo una fuga in mezzo al traffico o al trovare un boccone avvelenato o di natura sospetta: un semplice no fa la differenza tra la vita e la morte).

Insomma, al cane non si urla mai, nemmeno per gioco.

NEWS DAL MONDO

Rapito coniglio gigante

Dal Mondo

Rapito coniglio gigante

Si chiama Darius, misura ben 129 cm di lunghezza e nel 2019 è stato dichiarato dal Guinness World ...

Webradio