Dal Mondo

Il 5G minaccia le compagnie aeree

Il 5G minaccia le compagnie aeree

Una crisi di proporzioni catastrofiche, migliaia di aerei (e quindi di passeggeri) costretti a rimanere a terra e la paralisi di un intero settore.

Lo scenario apocalittico riguarda i trasporti aerei delle maggiori compagnie americane, come American Airlines, Delta Airlines, United Airlines, Southwest Airlines, che si schierano contro l’offerta del servizio internet 5G offerto dalle società di comunicazioni AT&T e Verizon.

Il 5G, in realtà attivo da domani, potrebbe interferire con le apparecchiature di bordo, procurando una sequela di problemi a effetto domino, in grado di minacciare la possibilità di volare dei mezzi.

Questo si tradurrebbe in circa 1.100 voli e 100.000 passeggeri al giorno bloccati a terra, a causa di cancellazioni, deviazioni o ritardi.

Secondo alcuni studi condotti al riguardo, il 5G potrebbe interferire pericolosamente con l’elettronica sensibile degli aerei come i radioaltimetri, strumenti che aiutano a ridurre al minimo il rischio incidenti o collisioni, fornendo una lettura puntuale della vicinanza del mezzo al suolo, e a facilitare i cosiddetti atterraggi automatizzati, fondamentali in caso di scarsa visibilità.

Ora il rischio immediato è la cancellazione di diversi voli per scongiurare eventuali situazioni pericolose, come preannunciato in una comunicazione ufficiale inviata al direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca Brian Deese, al segretario ai trasporti Pete Buttigieg, all’amministratore della FAA Steve Dickson e alla presidente della Federal Communications Commission Jessica Rosenworcel, a firma di molte compagnie aeree.

NEWS DAL MONDO

Scenette tutte

Webradio